Carote

Apr 17, 2024

La carota è un ortaggio a radice ed è un alimento prezioso per la nostra salute in quanto è ricco di nutrienti e proprietà.

Colore delle carote

Ma lo sapete che le carote non sono solo arancioni? Una distinzione che viene fatta è in base al loro colore:

rosse: ricche in licopene, un carotenoide con azione antiossidante che può proteggere le cellule da danni ossidativi;

gialle: ricche in luteina, un antiossidante naturale che aiuta a contrastare l’invecchiamento cellulare e insieme alla zeaxantina, compone il pigmento presente nella parte della retina in cui si forma l’immagine osservata;

nero-viola: ricche in antocianine, potenti antiossidanti che portano effetti benefici e protettivi sulla salute di cellule e tessuti.

Che cosa contiene la carota?

Nella carote non sono presenti solo antiossidanti, ma anche vitamine e sali minerali come :

Betacarotene ovvero un carotenoide che viene utilizzato per la produzione della vitamina A (retinolo), oltre ad essere uno dei pigmenti vegetali responsabili del colore arancione;

Vitamina K1 che è essenziale per la sintesi epatica della protrombina e altri  fattori per la coagulazione del sangue e per la salute delle ossa, in quanto assicura la funzionalità delle proteine utilizzate per loro formazione;

Vitamina B6 che fa parte delle vitamine idrosolubili ed aiuta nello stimolare le funzioni cerebrali e contribuisce alla formazione dei globuli bianchi e rossi;

Vitamina B8 o Biotina che è coinvolta nel metabolismo proteico e nella sintesi degli acidi grassi e del glucosio, ma è famosa soprattutto, perché aiuta a preservare la salute di pelle e capelli;

Potassio,anche detto “Macrominerale”, perché essenziale per il nostro organismo. Difatti è uno dei minerali maggiormente presenti nelle cellule, regola il contenuto di acqua nelle cellule e agevola lo svolgimento, insieme al sodio, del corretto funzionamento dei muscoli tra cui il cuore.

Grazie alla presenza di tutti questi elementi, le carote sono un alleato perfetto per la vista poiché aiutano a combattere i disturbi e le malattie dell’occhio.

In cucina

E in cucina come vanno usate? Considerate come contorno, la dose consigliata a pasto è di circa 150/200 grammi e il loro uso è preferibile a crudo o con la cottura a vapore per preservare i minerali e le vitamine presenti.

La presenza di fibra aiuta a sostenere il senso di fame e sazietà e favorisce le funzioni intestinali.

100g di carote apportano:

– 41/171 kcal

– 90 gr di acqua

– 7.6 gr di carboidrati

– 1.1 gr di proteine

– 0.2 gr di grassi

– 3.1 gr di fibra totale

Olio di Carota – uso cosmetico:

Le carote sono utili anche in ambito cosmetico: l’olio essenziale di carota, unito ai caroteni, è sfruttato anche per la formulazione di creme abbronzanti, anti-invecchiamento e per prodotti che stimolano la crescita dei capelli. Inoltre l’utilizzo della polpa di carota è consigliata per il trattamento di scottature, foruncoli, pelli secche o screpolate e per risanare piaghe.

Benessere naturale

Le carote sono molto consigliate per le proprietà diuretiche, per contrastare tosse e raucedine (facendo un decotto) e per alleggerire disturbi come calcoli, cistiti e problemi urinari.

Curiosità

Oggi le carote sono un ortaggio diffuso in tutto il mondo, ma chi ha iniziato a coltivarle? Pare che le prime carote siano state coltivate in Afghanistan intorno al 900 d.C. Dopo un centinaio di anni si diffuse in Medio Oriente e Nord Africa fino ad arrivare in Europa nel 1300 circa.

Le carote hanno i semi e si riproducono da seme. Affettando una carota non c’è traccia di semi, ma è solo perché non è lì che vanno cercati. La carota è infatti una radice. I semi della carota si trovano nei frutti, che si sviluppano successivamente alla fioritura: dai fiori crescono i frutti che contengono i semi di carota, un tempo utilizzati come spezia e rimedio tradizionale. Per far crescere piante di carote, si possono prelevare o acquistare i semi da sistemare nel terreno, in orto o in vaso.

[wp_ulike]